giovedì 11 luglio 2013

Tecnologicamente. Tragicamente il finale


Ok, io non sono nemmeno rossa, ma i capelli dritti ce li ho e quell'espressione da pazza anche

TecnoLogicaMente
Sottotitolo: sì, vabbeh, ora mi metto pure a fare le recensioni...
Ero rimasta lì, di fronte alla porta di casa chiusa inavvertitamente da me, con un pesantissimo scatolone in mano contenente un costosissimo computer nuovo. Niente chiavi, nessuno degli strani abitanti del mia casa in grado di aprirmi la porta. Il cane mi fissava pigro muovendo la coda. Le mie braccia si stavano allungando sempre più. Dalle mani sudate per la fatica e per l'emozione cominciava a scivolare la preziosissima scatola.
Ho ripreso l'azione.
Mi sono girata su me stessa e sempre camminando a gambe larghe, incerta sulle mie ciabatte, sono passata dal giardino, sperando in una finestra aperta. L'ho trovata! Naturalmente quella più lontana, ma finalmente ero dentro.
Ho fatto il mio ingresso trionfale in salone, contemporaneamente mio marito scendeva le scale assonnato ma curioso di vedere il gioiellino. Poteva scendere un minuto prima, 'sto morto di sonno!
Comunque, i due coniugi Strani si sono ritrovati di fronte a questa grande scatola emozionati e felici.

Mi sono affrettata a sgomberare la scrivania.
Il vecchio scassone a manovella che stavo usando è stato trasferito sulla scrivania accanto, perché non potevo ancora abbandonarlo dato che contiene tutti i file e tutti i software che uso per lavorare. Infatti è ancora lì.

Con l'aiuto dell'uomo di casa, io che tenevo la scatola e lui che estraeva il prezioso contenuto, abbiamo portato alla luce il nuovo computer. Come mi era stato consigliato da più fronti, ho cominciato a prendere confidenza e mentre mio marito si occupava dell'unico cavo da attaccare (solo chi odia quanto me i cavi e cavetti che si intrecciano sulla scrivania e tutto intorno, causando polvere, fastidiose allergie e irritazione, può capire quanto sia importante questa caratteristica) io mi sono seduta e ho cominciato a sfiorare tastiera e mouse (rigorosamente wireless, cioè senza fili da attaccare, solo due pezzi di plastica scollegati dal resto del mondo...un sogno) per fare amicizia con il nuovo acquisto.
Antico e fiero con i suoi tasti mancanti, il Vecchio si è guardato il nuovo arrivato e con fare impunito ha esordito:"embè?! Chi ti credi di essere ragazzino?...aspetta di passare qualche anno in questa casa, poi vediamo come ti riduci...vabbeh facciamo le presentazioni: io sono Hp il Vecchio, sono decrepito, mi manca qualche pezzo, ma dentro ancora ruggiscono i miei microchip. Tu?"
Il Nuovo fiero e impettito, guardandolo letteralmente dall'alto mi basso, un po' perché la scrivania dove è poggiato è più alta, un po' perché lui è il doppio del vecchio, ha risposto acido:
"Ciao caro, non ti affaticare troppo che ti si stacca qualche altro tasto...mi chiamo HP TouchSmart ENVY 23 d100-el, come tutti i nobili ho un nome composto, ALL-IN-ONE se non te ne fossi accorto. Desktop PC, Windows 8 , Processore Intel® Core(TM) i3 3220, Memoria 4 GB di DDR3, HD SATA da 500 GB, consolle Beats Audio(TM)...tiè."
Intanto io continuavo a toccare tasti alla rinfusa sulla tastiera che non sapevo ancora accendere e cliccavo su icone immaginarie, ma il mouse e la tastiera erano ancora davvero scollegati dal resto del mondo, quindi quei miei gesti erano del tutto inefficaci.
"Guarda come se lo coccola st'ingrata...a me insulti e offese di ogni genere, a lui le carezze...è proprio vero, la vecchiaia è una brutta malattia" il mio vecchio macinino stava a guardarmi stizzito, meditando orribili vendette contro di me e contro il Nuovo.
Il Nuovo, era gentile con me, e in fondo anche con il vecchio scaldabagno di casa. "Su, non fare il geloso adesso. Sono la novità, sono grande e bello, ho il touch screen e il mio monitor non è rosa pastello come il tuo...cosa volevi che facesse questa benedetta donna?...ma vedrai fra un po' quanto mi odierà...quando capirà che con Windows 8, non ci capirà una mazza, lei abituata con il tuo Windows 95...vedrai che ti rimpiangerà e gli insulti me li prenderò anche io"
Stavo già cominciando a preoccuparmi di come diavolo potessi fare per accendere quel miracolo della tecnologia, quando al semplice inserimento del cavo di alimentazione, la meraviglia si è accesa da sola.
"Già mi piace questo computer...ha già capito che è meglio che faccia da solo perché se sta ad aspettare me, campa cavallo" Questo il mio commento mentre mio marito faceva di corsa il giro della scrivania per venire ad ammirare lo schermo e la sua risoluzione galattica.
"E mo' che vorresti, l'applauso?! Dai va, meraviglia della scienza e della tecnica...facci vedere cosa sai fare..." Il Vecchio di casa, proprio non sopportava il nuovo arrivato...mai mettere due generazioni di computer una di fronte all'altra. Si odieranno e si verrà investiti da una tempesta magnetica che manco sulla superficie solare.
Bene, a quel punto c'era da capire come diavolo interagire con questo gigante che mi ritrovavo di fronte. Mouse e tastiera non funzionavano e presa dall'emozione avevo completamente dimenticato di avere un touch screen. Ci ha pensato mio marito a ricordarmelo, cominciando a imprimere le sue impronte digitali su tutto il mio magnifico schermo. Ho subito compreso che il touch screen non fa per me. Io odio le ditate sul monitor! Mi fanno impazzire. Chissà perché si vanno a mettere sempre in quel punto dove tu devi guardare quel particolare piccolissimo che ti serve la vista di una lince, e loro stanno lì ad offuscare tutto e a confonderti le idee più di quanto non lo siano già.
Ho bloccato il braccio dell'uomo di casa con sguardo assassino e lo ho incitato a trovare una soluzione per mouse e tastiera.
Finalmente abbiamo capito! C'era da infilare una specie di chiavetta USB nel sedere (con tutto il rispetto) di quella meraviglia della tecnologia.
Ci ho pensato io ad infilare la supposta, delusa perché all'inizio avevo creduto fosse una chiavetta USB omaggio...con tutti i soldi che gli ho dato, potevano almeno regalarmi una chiavetta...
"Ahahaha...ora cominciano ad infilare di tutto nel tuo prezioso sederino...una volta la bambina a me ha infilato una matita nella presa Ethernet...non ti dico per levarla! Mancava poco che dovessimo chiamare i pompieri" il Vecchio le provava tutte per terrorizzare il malcapitato.
"Tutta questa meraviglia della tecnologia, sprecata in questa famiglia di pazzi. I due adulti che non sanno nemmeno come si usa un mouse wireless, due bambine teppiste...per tutti i Giga, ma dove diavolo sono capitato?..." Si disperava il nuovo acquisto di casa Strana.
Ok, ero in grado di scrivere e cliccare, ma cosa?! Nessun desktop con isolette sperdute in mezzo ad un mare tropicale, niente cartelle o icone...solo strani riquadri con previsioni meteo, notizie di finanza, simboli tribali...non ci capivo una mazza.
Ma il peggio doveva ancora arrivare. Ad un certo punto il mio computer ha cominciato a farmi un sacco di domande. Nome? cognome? indirizzo email? preferisci il formaggio sulla pasta? E poi decine di caselle da barrare o no...ero nella confusione. Ho chiamato il Super...
"Ah Super, aiuto, aiuto, come fo'? Questo mi fa domande, mi dice barra la casella giusta e io non lo so, non lo so quale sia la cosa giusta da fare!!"
Il Super, con una tunica bianca da Santone, seduto nella posizione del fiore di loto, circondato da un alone di fumo di incenso, mi ha risposto:"Statte calma Fantola! Non ti agitare porca boia, che mi mandi a sbattere con la macchina!! Devi dire di no! Di' di no a tutto! Di' no! Santo Iddio!"
Poi, guardando un tutorial sul mio iPad, dove una donna utilizzava il mio stesso computer come fosse un la cosa più semplice del mondo, ho capito molte cose. Ho capito che gli arcani riquadri sono come le app dell'IPad, ma meno belle a dire la verità.
"Tiè! Uno a zero per il piccoletto..." Al Vecchio, il mio iPad è simpatico. Prova per lui una simpatia mista a compassione perché io lo strapazzo di continuo. Sto sempre lì a scrivere, navigare, fotografare, non lo lascio in pace un secondo.
"Pant, pant, chi è?! Chi mi ha chiamato?! Dove siamo?! Zitti, zitti, non mi deconcentrate...devo scaricare la posta, aggiornare 12 applicazioni, salvare l'ultimo post della Strana ed effettuare correzioni su quella foto che è venuta sovraesposta...non mi disturbate, non mi chiamate, per l'amor del cielo!" Il mio iPad è decisamente lo stacanovista di casa.
Il Nuovo cominciava a spazientirsi:"ci mancava il nevrotico adesso. Keep calm ragazzo, non ti agitare, è stato 'sto vecchio rincoglionito a nominarti...e vabbeh, c'avrai pure le applicazioni di qualità, ma io ho uno schermo da 23 pollici. No dico, non so se mi spiego...io c'ho 4 GB di memoria...le cose che fai te affannandoti tanto, io le faccio con la cicca in bocca...sono proprio circondato da incompetenti...a partire da questa strana qua davanti che mi guarda con la faccia di una scimmia che viene messa per la prima volta davanti ad uno specchio."
Grazie al tutorial di quella che ormai è diventata la mia maestra di vita, sono riuscita ad arrivare al desktop. In realtà non so nemmeno come ho fatto e ancora oggi, tutte le volte che ci riesco accade per caso.
Una volta conquistate le nozioni base, ho iniziato a organizzare il mio nuovo computer con il minimo indispensabile per poter lavorare. Su consiglio di mio marito, ho iniziato scaricando l'Open Office. Una fatica della miseria per arrivare alla fine del processo a questa schermata:

Dico, siamo impazziti? 
"Ahahah hai le performance scarse, ah sòla!!" Al Vecchio, di poco non si staccava la porta del cd dalle risate.
Il Nuovo ormai era uno straccio:" ma no, no, non dargli retta Strana, ricorda le parole del Super: digli di no! Ignora i miei detrattori...è tutta invidia!! Che finaccia che ho fatto...è andata meglio a mio cugino che è finito in esposizione in un grande magazzino"
Insomma, questo nuovo computer ha portato una ventata di aria fresca nella mia casa e nella mia mente. Mi è presa brutta. Ho passato tutto il week end e buona parte di questa settimana a mettere a posto e ripulire. Ho sistemato file e cartelle, ho creato un organizzatissimo archivio con google Drive in parte addirittura condiviso con il mio collega serioso il quale lunedì mattina mi ha scritto di smetterla subito di fargli arrivare un'email per ogni dannato file che condividevo con lui! Ma non mi è bastato. La smania di sistemare e ripulire si è estesa e così ho messo a posto tutti i cassetti di casa, ho ripulito i filtri della lavatrice e dell'asciugatrice, ho messo ordine anche sulla mia scrivania che è sempre stata una lampante dimostrazione del fatto che l'entropia dell'universo è in continua ed inarrestabile crescita. Alla fine, il mio sposo esasperato ha avuto una mezza crisi isterica e di fronte ad una padella di broccoli surgelati mi intimato di smetterla subito, che non ne poteva più.
Mi sono offesa, ho pensato che l'uomo di casa non mi capisse affatto e indignata mi sono rifugiata in due giorni di silenzio e muso lungo.
Poi ieri, ho deciso di far tornare la pace fra le quattro mura della mia casa e così mi sono calmata e ho desistito dall'intenzione di arrampicarmi sulla scala e ripulire un ripostiglio sottotetto che non affronto ormai da anni.
Da tutta questa storia ho capito due cose:
1. In una famiglia, si raggiungono degli stati di equilibrio instabile che per un nonnulla vengono sconvolti e ci vogliono buona volontà e perseveranza per ritrovare un nuovo equilibrio anch'esso instabile che presto crollerà.
2. Windows 8 è l'inferno!! Io non mi ci abituerò mai!! Aaaaahhh come rimpiango il buon Windows 95 del Vecchio! Questo nuovo è un bastardo fottuto deficiente cretino e io lo odio, sì, lo odio con tutta me stessa!!
Commento finale del Nuovo:" lo avevo detto io, questa non ce la può fare."

21 commenti:

  1. ahhhhhhhhhhhhhh Supertecnologgica Strana ... cambiassi qualcosa ... ti chiamo e non fare la Santona .... massi che ce l'hai fatta ....mi sono sbellicata... pagina divertentissima , accorcia i post o devo fare una ditata per tenere il segno .....ciaoooooooooooooo alla prossima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giusiiii! Ci provo, giuro che ci provo ad accorciare i post, me lo riprometto ogni volta e ogni volta fallisco miseramente!! Grazie comunque per la pazienza e per la ditata!!

      Elimina
  2. Vedrai che il nuovo pc ti regalerà grandissime soddisfazioni e mooolte nuove ispirazioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo. Per ora grattacapi e domande esistenziali

      Elimina
  3. Povera amichetta mia...tieni duro, prima o poi prenderai confidenza anche con lui...io continuo a maledire il mio Windows 7 ma l'8?????
    Ce la faraiiiiiii!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!ciao a te mi rimetto a fare 770 a tempo di salsa ufffffffffff, ma quando arrivano le ferie???rischio di uccidere qualcuno, urgono.....

    RispondiElimina
  4. Fatti coraggio Amiche', tieni duro! meglio non essere in ferie in questi giorni, con questi temporali quotidiani, pensa che fregatura...Oddio, l'ho fatto di nuovo, parlo del tempo come i vecchi!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, dimenticavo...mentre fai i 770, accenna anche qualche passetto di salsa, l'anca di qua, la punta di là, il tacco in su e vedrai che ti torna il buonumore!

      Elimina
  5. Mitica!!! Ho fatto il tifo per il Vecchio fino all'ultimo, io la gente con i nomi lunghi e blasonati non l'ho mai potuta alleggerire!!!

    << Ecco perchè mammeta ti ha battezzata Francesca Maria Caterina????>>
    << Altra ma vaffa......... :-S >>

    Comunque Ipad schizzato è fratello del mio....alla fine per scrivere i post in maniera corretta ho dovuta scarica un'App tipo blocknotes, scrivo e poi copio online, altrimenti lo avrei appeso dalla porta usb finchè non si decideva a collaborare!!!>>

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il Vecchio è ancora lì, attaccato a tutti i suoi fili, che sbeffeggia il Nuovo ad ogni insulto che io gli rivolgo a causa di Windows 8.
      Anche io uso un'App a parte per scrivere i post, altrimenti mi avrebbero già arrestata per maltrattamenti al Tablet.

      Elimina
  6. p.s. al mio pc portatile hanno cominciato a saltare i tasti..il primo è quello della C, devo preoccuparmi??????
    Uddea!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te l'ho detto...io e te siamo la stessa persona con un evidente sdoppiamento della personalità. Anche tu riesci a far fare contatto alla C usando il dito mignolo e la forza del pensiero?!

      Elimina
  7. Ma io ti devo fare una foto e mandartela perchè non ci si crede!
    E non mi devo sforzare molto perchè altrimenti mi saltano le coronarie.
    Ho scoperto che la lingua italiana è piena di parole con la C...porca la miseriaccia boiaccia... appunto.
    L'uomo è già sul piede di guerra... solo per una lettera...non sa cosa lo aspetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mantenete la calma, supererete anche questa! Io sono ancora nel bel mezzo della bufera, ma ce la possiamo fare.

      Elimina
  8. quando m'hai chiamato stavo in macchina con un coppia d'amici, marito e moglie; qualche giorno prima gli avevano regalato un tablet e infatti era già un po' che mi telefonavano con una voce triste, come se gli fosse successa 'na disgrazia, e ora lui lo reggeva sui palmi delle mani manco fosse un uccelletto ferito: "che cosa ci dobbiamo fare co' 'sto coso?"; gli snocciolo le potenzialità dell'aggeggio e però poi mi fermo, chè più andavo avanti e più quelli me se intristiva, alla fine erano disperati e lei ha chiuso con "vabbè, senti, magari quando saremmo costretti a usarlo possiamo farti un colpo di telefono?". La tecnologia come 'na condanna. Poi hai chiamato tu, fantolì, e rispetto a questi me pareva de parlà co' 'na scienziata. Però, porco cane: 1) nun ce lo sai che windows 95 è annoverato tra le più grandi catastrofi dell'umanità??? L'8 non sarà perfetto, ce lo sa pure quel nerd de billgates, che sta già correndo ai ripari, ma il 95 è stato il Grande Flagello dell'Informatica Mondiale! e poi: 2) windows 95 è uscito appunto nel 1995, quindi quasi 20 anni fa! 20 anni nell'informatica sono ere geologiche, millenni, miliardenni! E lo usavi per lavorà! Come se io per accendermi 'na sigaretta usassi le pietre focaie, madre santissima...

    RispondiElimina
  9. A parte il fatto che se tu ti accendessi una sigaretta, con la pietra focaia, con l'accendino e con una fiamma ossidrica che sia, arriverei subito io a prenderti a sganassoni davanti a tutti, e lo sai bene! Comunque sì, è vero, anche per me la tecnologia è una condanna! Ancora non ho capito come si accede al desktop e tutte le volte faccio un giro di Peppe che non te lo sto nemmeno a dire. Quando devo chiudere un file poi, che te lo dico a fare? Spengo direttamente tutto il computer...capito come sto messa?! Mi rimpiangerei anche un pallottoliere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma non hai lo schermo touch? Usa le manooooo!

      Elimina
    2. c'ho i ditoni! tocco là e mi clicca qua, porcaccia di una miseria zozzona! E poi odio le ditate sullo schermo, mi fanno uscire dai gangheri!

      Elimina
  10. Uddea.... per chiudere un file chiudi il pc intero, quindi hai intenzione di cambiare questo signorino a breve???!!!
    Se quell'uomo che hai a casa leggesse mi sa che ti manderebbe a dormire con il cane dall'aria fighetta!
    shhhhhh non scrivere tutto quello che fai..rischi che questi post possano essere utilizzati in un'aula di tribunale come prova per un delitto..informatico!
    ahahahahahahahahahah
    mi sbellico troppo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo signorino, con quello che mi è costato, mi deve accompagnare alla pensione! Non ci penso proprio a cambiarlo, per carità...proprio ora che ho imparato ad accedere al desktop...è una novità di cinque minuti fa...volevo salvare una foto, ho cliccato su un'icona e mi sono ritrovata davanti il desktop! è stata un'emozione indicibile...dopo una settimana che tribolavo, finalmente ora so aprire il desktop...allora, mi sono detta, c'è una speranza!

      Elimina
  11. Anche io penso di avere windows 8, ma dovrei chiedere conferma al marito...io non ci capisco niente...ti dico solo che ancora mi sfotte perché ho chiamato Brosner il Browser...e qui calo un velo pietoso sulla mia situazione informatica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E vabbeh, Browser, Brosner, Brosnam, che vuoi che sia, l'importante è che uno sappia che si tratta di " un programma che consente di usufruire dei servizi di connettività in Rete e di navigare sul World Wide Web, appoggiandosi sui protocolli di rete forniti dal sistema operativo, attraverso opportune API, permettendo di visualizzare i contenuti delle pagine dei siti web, specificandone l'URL, e di interagire con essi"...cosa che io ovviamente non sapevo e che ho dovuto copiare tale e quale da Wikipedia, senza peraltro capire un accidente di quello che ho scritto!

      Elimina

Regalami la tua opinione: