domenica 21 luglio 2013

Neurastenìa




Lettura commentata di una spiegazione scientifica

Dal sito www.pagineblusanita.it:

Neurastenia
aaaah ecco cosa vuol dire quando mi dicono che sono nevrastenica...da oggi in poi tutte le volte, invece di rispondere con il consueto “mavaffallovo” potrò rispondere, dopo essermi schiarita la voce:" il termine che hai appena usato, deriva etimologicamente dal termine greco neyron=nervo e asthenía=debolezza, quindi significa letteralmente che mi hai dato della debole di nervi, non è poi così male"


La neurastenia o esaurimento nervoso è una malattia caratterizzata da una sofferenza morale del soggetto dovuta a cause di ordine psichico (mentali).
ringrazio per aver specificato che le cause di ordine psichico sono meglio definite "mentali". Dunque vediamo, un neurastenico è uno con l'esaurimento nervoso, ok, ho capito. Il soggetto, che sarebbe il neurastenico, patisce sofferenze morali. Sì, lo capisco bene, c'è le ho le sofferenze morali

La neurastenia costituzionale può riguardare maggiormente individui molto emotivi con tendenza all'introspezione e con crisi di malumore.

sulle crisi di malumore, potrei scrivere un trattato, quindi sì ce le ho pure quelle. Quanto all'essere emotivi, potrebbe essere sufficiente a spiegare la mia emotività, il fatto che ogni volta che mi recavo a sostenere un esame, camminando verso il mio personale patibolo, mi auguravo seriamente che un camion mi investisse. Infine c'è la tendenza all'introspezione. Sì ho anche quella, mi domando spesso da dove vengo, rispondendomi che vengo da un pianeta lontano anni luce da qui, ma ancora più sovente, mi domando dove vado, dato che appena svolto l'angolo di casa, mi perdo e per ritrovarmi mi tocca usare tre navigatori e chiedere indicazioni ad almeno sette passanti diversi

Oltre ad una predisposizione costituzionale di ordine psichico,...
quindi uno all'esaurimento nervoso è predisposto, è costituzione, come le ossa grandi, la pancetta prominente o i capelli lisci.

... ve ne può essere una di natura organica; molto spesso, i neurastenici riscontrano ipotensione arteriosa (valori molto bassi della pressione) o disturbi endocrini (cioè delle ghiandole).
oddio sulle ghiandole non lo so, non ho preso ancora piena coscienza del mio stato endocrino, ma sulla pressione ho toccato dei minimi storici che sono stati registrati dall'osservatorio mondiale dell'ipotensione arteriosa.

A monte di disturbi neurastenici ci possono anche essere l'eccessivo lavoro fisico ed intellettuale o la tensione emotiva dovuta alle preoccupazioni, alle frustrazioni legate ad un lavoro Insoddisfacente, ecc..
ce li ho! Ce li ho tutti!!
Eccessivo lavoro fisico: tipo che da quando ti svegli la mattina a quando svieni la sera, non fai altro che muoverti, andare di qua e di là, raccogliere, lavare, salire, scendere, saltare, rincorrere il cane, salire sui tetti, rincorrere le figlie, sollevare le suddette, arrampicarti su scale a pioli, passare il folletto, raccogliere le cacce del cane, infilarsi sotto il letto a raccogliere Biancaneve che è finita proprio al centro sotto il lettone, prendere in braccio il cane (che pesa 40kg) per buttarlo fuori di casa dove si era infilato a causa del temporale...aho, che c'è?! Vi ho turbato con questo elenco troppo lungo?...eh ma non fate i neurastenici pure voi...

Lavoro intellettuale: Che sarebbe? Quello che nell'ultima settimana ho fatto per circa dodici ore al giorno cominciando alle sei del mattino e a volte finendo a mezzanotte? Se è quello, sì ce l'ho.

Tensione emotiva dovuta alle preoccupazioni: Questa settimana ho avuto un pensiero fisso, per una mia amica e la sua famiglia che sta passando la cosa peggiore che possa capitare ad un essere umano e qualunque cosa facessi, dicessi, o pensassi, in un angolo della mia testa c'era lei, un piccoletto in difficoltà e una preoccupazione gigantesca che a volte mi faceva scendere delle strane gocce di acqua salata che partivano da sole dall'angolo dell'occhio e scendevano rigando la guancia fino a cadere per terra. Tutta la tensione emotiva di cui dispongo è diretta a loro in questo momento, augurandomi che tutto si possa risolvere. Andrà bene, sì, andrà bene.
E poi ci sono le frustrazioni legate ad un lavoro insoddisfacente: Non è che io pensi che il mio lavoro sia insoddisfacente, no questo no, è il modo in cui lo svolgo io che crea frustrazioni: sono sempre in ritardo a tutti gli appuntamenti e con tutte le consegne, odio profondamente la maggior parte dei miei clienti che sono spocchiosi, saccenti, restii a pagare e mostruosamente scassapalle, la burocrazia divora qualunque cosa io tenti di fare e il fisco mi perseguita. Quindi non è il tipo di lavoro, sono io...sì devo essere io che sono insoddisfacente per il mio lavoro...deve essere così.

Inoltre, le emozioni intense e prolungate, i conflitti interiori, la difficoltà nei rapporti interpersonali e professionali, le sofferenze morali dovute a lutti familiari, ecc. sono fattori che possono agire nel causare la neurastenia.
di emozioni intense e prolungate ne vivo di continuo, spesso sono emozioni negative che mi trasformano in una specie di mostro mitologico con tanto di fumo che esce dalle narici, occhi strabuzzati, smorfie di ogni genere, sbocchi di rabbia, rantoli.
il conflitto interiore poi è il mio cavallo di battaglia, dato che dentro di me come dico spesso, alberga un intero condominio e tutti i condòmini sono rissosi, maleducati, poco disposti a venirsi incontro, antipatici e qualcuno è pure piuttosto stranetto.
No no, di difficoltà nei rapporti interpersonali e professionali non ne ho affatto, è solo che vorrei ammazzare a mani nude tutti i miei clienti, soprattutto quel vecchio porco che fa apprezzamenti fuori luogo sulla mia persona, e che in tutti gli altri rapporti interpersonali sono un tantino, come dire, asociale. Ma quella è costituzione, lo hanno detto anche i dottori.

I sintomi di questa malattia possono essere: l'astenia (sensazione di indebolimento e di stanchezza),
ce l'ho.
la cefalea (mal di testa),
ce ne ho a pacchi, con tutto il suo corredo di fotosensibilità, malsopportazione dei rumori, giracapo, nausea, dolore lancinante. Quando proprio non ne posso più, affronto tutto armata di un antidolorifico, che però mi causa forti crampi allo stomaco, così prendo una medicina per i crampi allo stomaco, che mi procura sensazione di indebolimento e di stanchezza.


Ronzii alle orecchie,
no, quelli mi mancano, o forse ce li ho ma dato che sono mezza sorda, non li sento.

disturbi della vista,
nel mio caso non parlerei di disturbi. mi è calata la vista punto e basta. ho messo gli occhiali e via. finiti i disturbi. Ci tengo a chiarire che non si trattava di presbiopia, come invece sosteneva mio marito per farmi sentire l'ansia dei quaranta che si avvicinano a passo di carica.

capogiri,
sì, lo dicevo, ce li ho anche quelli.

insonnia,
no, quella proprio non ce l'ho! alle nove e mezza svengo con tanto di bocca aperta e bavetta da un lato.

disturbi di natura sessuale,
mah, se per disturbi di natura sessuale si può intendere anche il vecchio cliente porco che mi fa le avances, sì allora c'ho pure quello.

depressione,
se è vero che la depressione nasce dalla rabbia inespressa, allora io non rischio proprio di beccarmela. Io la rabbia la esprimo, sempre, con chiunque. a volte esprimo addirittura la rabbia degli altri. Ho un repertorio di espressioni di rabbia che farebbe invidia ad un attore consumato. Vorrei non essere così rabbiosa, ma non ce la faccio, proprio non ci riesco a non svalvolare di tanto in tanto, è più forte di me!

inappetenza (mancanza di appetito),
porca vacca, quella mi fosse mai venuta oh. niente, inappetenza non mi riguarda. Qualunque cosa accada, sono sempre lì pronta ad ingurgitare l'impossibile...che cacchio sono neurastenica e l'unico sintomo utile non ce l'ho! Mai nemmeno una nausea che mi impedisca di mangiare, che so io, una diarrea, niente di niente! Ho l'appetito di un bambino spensierato!


disturbi gastrointestinali (ovvero dell'apparato digerente), le palpitazioni, le lipotimie (svenimenti),
no, no e no. Palpitazioni niente, se non mi sbrigo a finire il lavoro con il cliente sporcaccione, rischio qualche palpazione ( e lui rischia di finire all'ospedale) ma palpitazioni no. Anche gli svenimenti non mi appartengono, però qualche volta mi viene voglia di buttarmi per terra e rimanere immobile lì dove sono. Vale come svenimento?


senso di soffocamento o di oppressione, ecc..
altro che "senso" ultimamente mi strozzo di continuo...a volte addirittura con la mia stessa saliva...è che sono presa da altro, sto sempre a pensare a tre o quattro cose contemporaneamente e così mi distraggo sulla deglutizione...

É utile consulto psicologico.
dici eh?...


17 commenti:

  1. Primo:
    Non ti permettere mai più di non dare segnali di vita per più di due gg, mi stavo preoccupando. Basta solo un colpetto ad altezza scuzzetto e capisco che ci sei ancora. Non lo fare mai più! (con il dito indice puntanto a mo' di Madre)
    << e si!!! non ti permettere perchè chi la sopporta a questa, mi stava mangiando tutte le unghie con tutto lo smalto per l'ansia da mancanza di Stranezze e sigra Strana!! ragazzi siamo pazzi!>>

    Secondo:
    ma questa è la radiografia della donna media;
    io ho anche avuto le palpitazioni ( tanto da controllare con eco il cuore e la tiroide giusto per capire se stavo per salutare questo mondo); vomito e diarrea già dato anche troppo;
    inappetenza??? che cos'è? una parola nuova.....?? solo a causa del vomito non ho visto cibo, quindi essendomi capitato due volte nella vita (tranne per la gravidanza del Lillo), io e il cibo siamo come si dice C... e Camicia;
    insonnia??? Mi addormento con la bolla al naso come i cartoni giapponesi anche solo con il meteo delle 13:30 in tv, dormo dalle 9 alle 10 ore e se mi regali ancora un'ora non mi alzo di certo ma me la schiaccio tutta diciamo che soffro di Narcolessia violenta, nel senso che se mi svegli di testa tua IO ti picchio.
    Insomma siamo un disastro ma quanto siamo belle!!! Siamo felici...Boh! ma a quanto pare anche la gente famosa con un sacco di denari si suicida, o si ammala, o fa una vita al limite del legale e del possibile, quindi troviamoci contente.
    Consiglio:
    Alle superiore per far smettere un compagno di fregarsi la merenda, gli facemmo mangiare una pizza al Guttalax, intera boccetta, rimase a casa, lui e il suo amico di merenda una settimana. Da allora la merenda non venne più toccata, trovare una stratagemma simile per il porcocliente. Mi ha un poco irritata il suo comportamento lascivo ( sono stata educata vero??), magari gli mandi qualcuno a strattonarlo un poco per fargli capire che significa subire??? un amico o meglio amica che fa Kung-fu/ arti marziali micidiali. Però anche una bella pizza offerta al Guttalax, tanto per fargli vivere 3-4 gg di follia nel suo bagno???!!! Sta cosa è insopportabile!
    Comunque spero che quella famigliola superi il momento di difficoltà, di cuore.
    Abbracci....

    p.s. ogni due gg mi raccomando che altrimenti mi se ne va ala dote in manicure!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci proverò, giuro, ci proverò...mio Dio quanto mi mancavate tutte...ho passato dei giorni al limite della follia. Ho lavorato come un somaro...e anche i risultati sono stati pressappoco gli stessi che avrebbe ottenuto un asino se si fosse messo a fare il mio lavoro...quindi immaginati la frustrazione! Comunque il vecchio porco malefico, se si becca una diarrea se ne va al creatore...rinsecchito com'è. Lo odio, lo odio dal profondo di me stessa e anche se non mi posso permettere di insultarlo, lo tratto malissimo e me ne frego della professionalità!! Purtroppo non ho modo di vendicarmi come vorrei e questa è la causa di almeno tre o quattro degli sbocchi di rabbia che ho quotidianamente...ma che devo fa?! Gli inconvenienti di essere diva e donna...in un mondo di stronzi!
      Ps. La descrizione delle tue crisi di narcolessia violenta mi ha fatto ridere sguaiatamente fino alle lacrime mentre mio marito (di ritorno dall'operazione di rimozione delle cacche del cane) mi guardava stupito e scuoteva la testa...

      Elimina
  2. Post del post..ma dove le trovi le immagini....mi fa male la mascella per ridere..poi tu che ti butti a terra e che rimani immobile stile balena spiaggiata è da infarto.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando ho visto quel cane spiaggiato ho pensato:" ecco è esattamente così che mi immagino quando dico che vorrei buttarmi per terra e rimanere lì immobile" guarda, altri due o tre giorni come quelli che ho passato e comincerò a buttarmi, dove sto, sto! Dì all'Altra di non preoccuparsi, non la lascerò più per tutto questo tempo!! E tu, benedetta donna, applica sulle unghie una mano di smalto amaro per onicofagici, così all'Altra quando prenderanno queste crisi di ansia, non resterà che fare come noi altre ragazze neurasteniche: attaccarsi al cioccolato.

      Elimina
  3. sei incredibile, anche quando parli di cose serie riesci a farmi sorridere, sei molto brava, quando parlidi tensione emotiva, anche io ho sentito del sapore salato in bocca per la tua amica, abbracciala forte e tutto andrà bene:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Enrica...andrà bene, deve proprio andare bene.

      Elimina
  4. Bello leggerti e rivedersi. Bella la leggerezza delle tue parole, che ci salva. Un saluto allegro cara Guendalina, ed un abbraccio da mamma per la tua amica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tizianeda. Una mamma dalla terra capovolta che sa portare una balsamica ventata di aria di mare anche qui nel mio strano anfratto di terra.

      Elimina
  5. Finalmente sei di nuovo tra noi!!!!! Solo tu potevi rendere divertente qualcosa tratto da un sito che si chiama "pagineblusanità"!!!! Sei un mito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pagineblusanità è un mito, mi fanno morire perché mettono tra parentesi delle spiegazioni su dei termini noti praticamente a chiunque, ma fanno bene. Così si fanno capire da tutti, proprio tutti! Sono tornata sì, strana più che mai!

      Elimina
  6. Stavolta ho lo straccio in microfibra in mano ma questo post merita lo schermo a poisssss
    mi domando come hai fatto a fotografarmi in cucina pensavo di essere sola !!!!! sai che ti dico... prenota per due ... ma forse no ... strano è meglio !!!!
    Cara GuendaStrana vinci oscar per la simpatia ... che sto oscar mica è un uomo!!!
    giusi_g

    RispondiElimina
  7. Lo straccio in microfibra...quale geniale idea! ora ne prendo uno 3 metri per due e ci avvolgo tutto l'iPad! il mio disprezzo per le ditate mi sta divorando!!
    Grazie cara Giusi!

    RispondiElimina
  8. Quale migliore pausa che passare a leggerti!! Si ha sempre bisogno di un pò di sana ironia...parole e colori... Un Abbraccio Spensierato!!
    Ciao!! Davide e Carmela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Grazie della visita. Parole e colori è un bellissimo complimento...

      Elimina
  9. Nella mia famiglia la parola "nevrastenica" è di uso comune...ci fu un periodo in cui ogni discussione era un grido (si perchè mia mamma quando è alterata non parla ma urla ad ultrasuoni).
    In questo periodo della mia vita a farmi sbroccare sono per lo più i figli ma soprattutto la peste piccola di tre anni che ha un bel caratterino e l'argento vivo addosso e io che addosso ho solo voglia di dormire (perchè anch'io d'estate soprattutto raggiungo i minimi storici della pressione!)...mio marito a casa è latitante perchè si accolla mille e mille e miiilllle cose da fare .
    Boh comunque la mia vita continua e cerco in questa altalena di umori e pensieri di afferrare solo quelli migliori

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara signora Valeria, dal quadro che ha fatto della situazione, mi fregio di insignirla del titolo di Neuroastenica con tanto di bacio accademico e pacca sulla spalla da parte della presidentessa onoraria della società dei Neuroastenici di tutto il mondo, che sarei io, e con un bell'applauso da parte della festante platea. Su, forza, coraggio, bevi molta acqua, cerca di assumere cibi ricchi di sali minerali e armati di tanta tanta pazienza!

      Elimina
  10. Sono stata assente per un pò....ma ora che ho letto non riesco a togliermi il sorriso stampato sul viso!!!! Sei sempre strepitosa!!!!! Anche io le ho tutte!!!Compreso il problema tiroideo...ahahahaha Ma va bene così!!!Che dallo psicologo ci vada chi è normale ;-) Meglio strane e NEVRASTENICHE!!!! Viva noi ESAURITE ihihihi... Un abbraccio <3

    RispondiElimina

Regalami la tua opinione: